Tag

, , , , , , ,

Dedicato a Michela perchè quando l’ho chiamata qualche giorno prima di scrivere questo pezzo mi prendeva in giro e mi diceva:”Come quello la ha scritto Le mie prigioni tu puoi scrivere nella mia cameretta (pazza)” e così ho fatto. La settimana scorsa, ricoverata in ospedale, ho scritto per Michy la meravigliosa morosa dell’alieno questo pezzo:

 

Sento

voci perse nel buio

che cercano un contatto di Luce

Vedo

nel buio della notte i tetti della città

come fossero alieni di luce dispersi nel buio

Sento

un calore di luce dentro di me

che illumina la mia mente buia

Vedo

una luce nella notte

che cancella ogni mia paura buia

Annunci