Tag

, , , , , ,

Davanti al mio amato cielo rifletto. Riflessioni nell’aria fresca di questa primavera molto autunnale. Riflessioni sotto la pioggia che scandisce le mie giornate. Riflettevo sui miei compagni di viaggio in questa mia vita stellare. Riflettevo sulle parole di Alan che fugge da fiumi di parole che inondano il suo esseere. Parole, solo parole, a mia disposizione per descrivere i miei pensieri, le mie paure, i miei sogni. Parole che ci abbracciano come cuori di mamma. Parole che ci trafiggono come spade taglienti. Paole, solo parole per esternare la nostra anima. Riflettevo, sui confini da rispettare nei rapporti a due. I confini sono però da entrambe le parti. Entrambe le parti possono aver subito un torto. Non ci sono vinti o vincitori. Riflettevo in seguito da un pensiero esternato da colei che credevo amica. Spesso non si ferisce intenzionalmente, ma si ferisce lo stesso. Riflettevo sulla libertà di censurare i pensieri di chi ci legge che non condividiamo completamente. Non sono d’accordo. Nel mio cielo non si leggono solo pensieri che mi lodano, ma pensieri di chi mi legge che possono anche andare contro il mio pensiero. Riflettevo tra un raggio di sole e una goccia di pioggia. Pioggia che tanto amo e che porta con se tanti cambiamenti. Questi i miei pensieri di oggi.

Annunci