Tag

, , , , , , , , ,

Per anni ho sognato il giorno in cui avrei avuto uno spazio tutto mio.

Il giorno in cui avrei potuto arredare la mia casa, con le cose che mi piacciono, con le cose che ho dipinto e decorato io, con alcune cose della mia nonna.

Per anni ho sognato la mia casa. Ed ora che la casa ce l’ho avverto un senso di paura. Paura di non farcela, paura di sentirmi sola. Paura…

Stefano ed Elena sono riusciti a liberare casa prima dei tempi e il 5 agosto mi hanno dato le chiavi. La sera stessa sono andata a vederla. Vuota mi ha infuso gioia. E’ una sensazione strana da spiegare, ma mi sono sentita grande.

Prima di andare in vacanza con il Flautista abbiamo scelto i colori. (è un favore che gli ho chiesto…lui è un grande e una persona che stimo molto).

Ho fatto vedere la casa anche a Tonino e mi ha promesso che mi fa i lavori elettrici (non c’è tanto da fare, qualcosa perchè io sono una perfezionista)

Sono tornata dal mio viaggio nei Balcani il 14 Settembre e mi sono subito messa d’accordo con Tonino. Settimana prossima viene. Ho cercato il muratore e oggi mi sono messa d’accordo con Mirko il cugino di Lidia. Ci incontriamo con Tonino martedì prossimo, così poi inizio a pitturare almeno il bagno, dato che fine mese mi portano il mobile bagno.

Sono sicura sarà una casa bellissima, molto particolare, ma bellissima.

Mio papà e le mie zie hanno finalmente diviso le cose della nonna. Avrò il mobile della sala. Ieri ho parlato con il decoratore. Vedremo se conviene farlo…

Sono sicura, sarà bellissima…

 

 

Annunci