Le cose più belle succedono sempre per caso. Non sono nè cercate nè programmate. Le cose più belle sono quelle che semplicemente accadono. Le cose più belle sono quelle che appaiono magiche e fatate e sono semplicemente le cose più belle. Semplicemente semplici. Semplicemente le cose più belle.

Ne parlo con le lacrime agli occhi, ma sorridente, perchè ogni tanto succedono cose che non penseresti succedano. Non ho trovato un nuovo amore e non sono riuscita nemmeno a trasferirmi a vivere su Marte, ma semplicemente mi sono resa conto di come la presenza di una persona nella mia vita abbia cambiato la mia vita.

Ma quando cambia una vita? Nel mio caso è cambiata lentamente e velocemente. E’ cambiata quando ho iniziato a dialogare con me stessa, come non avevo fatto mai. Dialogare con me stessa è una cosa che faccio fin da piccola, ma ho sempre preteso molto da me stessa. Ho sempre imposto molte regole e sforzi massacranti a me stessa. Poi, un giorno, per caso mi sono ritrovata davanti a me stessa. Ho iniziato ad abbracciare gli alberi e loro hanno iniziato a donarmi energia nuova. In mezzo ai boschi da sola ho iniziato a cogliere l’energia che le foglie mi donavano e la libertà che solo il cielo riusciva a regalarmi. Ho imparato a godere del silenzio e della solitudine della mia casa per parlare con me stessa, per ascoltare me stessa. “Ma io ho sempre ascoltato me stessa” mi ripetevo. “Ma io ho sempre parlato con me stessa” aggiungevo. Ho imparato ritmi nuovi. Ho imparato a capire che il vuoto non esiste, se non per essere riempito. Ho capito che il buio esiste per essere illuminato. Ho riscoperto l’amore per la nebbia e per la pioggia che avevo da ragazzina e mi sono chiesto dove era finita la mia parte melanconica e pensierosa. La mia parte adolescenziale. C’era ancora, ma nascosta dentro di me. Aveva prevalso la parte irruente e iperdinamica. La parte che deve per forza fare se no si sente insoddisfatta. Ho imparato ad ascoltare i piccoli segnali che da anni il mio corpo mi dava, ma che io non volevo cogliere.

Non sono diventata oracolo della verità e non ho nemmeno trovato una sfera di cristallo. Ho incontrato per caso lo specchio di me stessa e ho iniziato a fidarmi di questo specchio. Non avevo paura di lui, perchè lui non aveva niente da guadagnarci. Ero affascinata dal mi specchio perchè giorno dopo giorno scoprivo parti di me prima sconosciute. Quando avevo bisogno di energia lo specchio mi aiutava a tirarla fuori da me. Il mio specchio mi vede luce anche in giornata di buio totale.

Le cose più belle sono quelle che ci fanno svegliare con un sorriso al mattino ed addormentare con un sorriso. Le cose più belle sono quelle che ci lasciano una carezza sul cuore.

Grazie Maestro di essere entrato nella mia vita.

Stella luminosa 

About these ads